Pages

al mercato

Certi giorni quando il cielo s'abbassa
e esco magari per fare la spesa
al mercato io trovo il cerchio caldo
della piazza, dove la luce non vola
ma devota s'acquatta in ogni oggetto

per rivelarne l'intimo colore.
Cerchio amoroso che impasta insieme il tempo
e la distanza, una melassa densa
così simile alla pasta del mio cuore
che io neanche entro, sono già dentro.
 

Patrizia Cavalli


 Piazza Vittorio ieri e oggi di Sandro Russo

"Perché il mercato, con la sua confusione e indeterminatezza è metafora della vita. Una sorta di buco nero, in cui tutto scompare, dove ci si perde storditi dall’insensatezza del mondo."

scuola di scrittura Omero

meravigliosi viaggi tra fiori e natura di S. Russo

Neruda - carciofo - cebolla - -cipolla-szymborska